Territorio

Montefalco

Montefalco uve D.O.C.

Montefalco è così chiamata per la sua posizione dominante sulla vallata sottostante. E’ nota come una piccola zona di produzione di grande vino.

La zona è costituita principalmente da un territorio che digrada dolcemente lungo i profili delle colline umbre, che va da un’altezza di circa 220 metri s.l.m. fino a 472 metri s.l.m. dei rilievi collinari più elevati.

Il Territorio è caratterizzato principalmente da 4 tipologie di terreno:

  • Conglomerati fluvio-lacustri
  • Argille e Sabbie lacustri
  • Terreno Alluvionale sabbio-ciottoloso
  • Marne

Sagrantino

Le strade del Sagrantino

Sagrantino deriva dal latino “vino sacro”. Le prime fonti documentte trovate sul vino Sagrantino a Montefalco risalgono al XVI secolo.

La coltivazione di uva Sagrantino a Montefalco è materia di dabattito, esistono numerose testimonianze che iniziano con Plinio il Vecchio. Alcune teorie vedono il Sagrantino come un’uva originaria della Spagna o importata dai Saraceni. La varietà Sagrantino non ha alcuna somiglianza con altri vitigni, si considera un vitigno di origine locale, non avendo nessuna parentela con altri vitigni del centro Italia.